Authors Posts by Katerina

Katerina

14 POSTS 0 COMMENTS

0 1256

Un bellissimo video che ci spiega in maniera chiara come realizzare il pizzo con il nostro smalto semipermanente. Certo la realizzazione non è semplice però vale la pena vederlo

0 1019

Un video bellissimo ed un effetto molto particolare per questa decorazione, un pò più complessa, da realizzare con gli smalti semipermanenti. Nel video usati smalto estrosa : Rosso Ribes , Nero Estremo , Bianco aria , Smeraldo.

0 1801

Ragazze su youtube si possono trovare video molto interessanti con semplici nail art da poter effettuare.

0 1079


0 1553
rimozione dello smalto semipermanente

 

Una delle domande più ricorrenti quando si parla di smalto semipermanente è : ma come si rimuove lo smalto ? le unghie si danneggiano dopo la rimozione ?

Lo smalto semipermanente non provoca danni alle nostre unghie, ma un applicazione o specialmente una rimozione effettuata non correttamente può causare dei danni, alcune ragazze eliminano lo smalto con solo l’ausilio della lima, come una ricostruzione, ma in questo metodo di rimozione , se non siete estetiste molto esperte, si possono causare graffi e quindi rovinare le unghie.

Che prodotti ci occorrono ?

 

Sono pochi i prodotti necessari per eliminare lo smalto semipermanente.

1) il remover per lo smalto

2) una lima buffer

3) una vaschetta manicure o dei cappucci per lo smalto

4) bastoncini d’arancio

5) Pad in cellulosa

Rimozione dello smalto


rimozione smalto semipermanenteMolto dipende soprattutto da che prodotto utilizziamo, diciamo che per il 90% dello smalto che si acquista , prima di immergere le dita nel remover, occorre opacizzare l’unghia con il buffer, servirà per favorire l’eliminazione dello strato superficiale (il gel sigillante). Onestamente ho provato varie marche e anche se dicono che non occorrono limature , senza di queste ho trovato molta difficoltà nella rimozione.

Quindi , dopo aver opacizzato, immettiamo le dita nel remover, ci sono vari metodi, usando i cappucci per lo smalto oppure una vaschetta manicure 5 dita. Questi due metodi sono i più pratici, anche se si usa molto prodotto, ma onestamente è ben utilizzato. Per i tempi di posa leggete le istruzioni sull’etichetta del prodotto.

Una volta effettuato questo passaggio, già noteremo che lo smalto si stà sollevando dal letto ungueale, a questo punto , con l’aiuto di un bastoncino d’arancio, cerchiamo di sollevare lo strato di smalto, come se fosse una pellicola incollata. Lo smalto dovrebbe venire via senza troppi intoppi.

Noterete che le unghie a questo punto sono piene di residui di colore, non temere , basta un pad in cellulosa imbevuto di remover per eliminare queste piccole zone rimaste.

 

Dopo la rimozione

Dopo la rimozione dello smalto semipermanente, per la salute delle nostre unghie io consiglio di non effettuare una nuova applicazione, ma di far passare almeno 15 giorni fra un applicazione ed un altra per non stressarle troppo.

Applicare un pò di olio per cuticole e massaggiare la sede. Se le unghie vi sembrano un pò deboli, usare un pò di rinforzante per ripristinare il giusto stato di idratazione ed evitare in futuro spiacevoli danneggiamenti.

Spero che questi consigli ti siano serviti, se vuoi commentare o vuoi aggiungere il tuo parere commenta qui sotto , ti basta avere un account social per farlo 😉

0 1727
smalto semipermanete crystal nails
Smalto semipermanente CrystalacCrystalac è lo smalto semipermanente realizzato dalla Crystal Nails, un prodotto che stà producendo un grande successo fra le appassionate. Esistono due modelli , quello trifase, con base e top e quello one step. E’ uno smalto molto brillante e duraturo come un vero gel (quello trifase). Stessa brillantezza anche per lo smalto one step, ma la durata è leggermente inferiore infatti mentre quello a tre fasi può durare oltre 20 giorni, chiaramente se applicato in maniera corretta, quello one step ha una durata di 2-3 settimane.

E’ un prodotto di altissima fascia anche nel prezzo, confezioni molto piccole dai prezzi molto grandi, ma la resa di questo smalto semipermanente è veramente ottima.

1 1860

Applicazione e rimozione dello smalto semipermanente

 

Come si applica lo smalto semipermanente, quanto dura, come rimuoverlo e quale scegliere….. sono le domande che noi amanti dello smalto classico ci siamo poste subito !!

Il metodo di applicazione

applicazione smalto semipemanenteDiciamo che l’applicazione dello smalto semipermanente è davvero un operazione molto semplice. Gli smalti semipermanenti possono essere di 2 tipi :- Smalto sermipermanente 3 fasi- Smalto semipermanente one step .Io abitualmente uso quelli a tre fasi, sarebbero quelli che necessitano di gel base e gel sigillante. Uso questo metodo per 3 ragioni che ritengo importanti.. Se fai per lavoro l’ estetista , non puoi fare alla tua cliente una applicazione dello smalto semipermanente che consiste in stendere uno smalto e farlo catalizzare , a questo punto devi chiedere meno anche nel pagamento. Seconda ragione , che ha una durata inferiore rispetto al 3 fasi. e ultima motivazione trovo che le unghie naturali restino più indebolite dopo la rimozione. Primo passaggio obbligatorio da effettuare è disinfettare le mani della cliente con uno cleaner spray. Procedere alla preparazione dell’unghia. Dopo aver eliminato le eventuali cuticole, massaggio con un pò di olio i bordi, poi passo ad opacizzare l’unghia con un buffer e procedo all’applicazione del primer, un promotore di adesione per la base del nostro semipermanente.

A questo punto applico la base o fixgel e faccio polimerizzare in lampada UV 120 secondi, nella lampada LED invece 30 secondi.

A questo punto il passaggio preferito da tutte le appassionate di nail art , la scelta del colore o colori  da applicare alla cliente.

Chiaramente non sono nail art elaborate, per quello è consigliabile l’uso dei gel da ricostruzione più che lo smalto semipermanente, ma comunque qualcosa di simpatico lo possiamo realizzare, io in genere amo in questo periodo fare le dita di colori alternati , usando 2 colori diversi, con piccole decorazioni glitterate.

colori smalto semipermanente

Quindi applichiamo lo smalto e facciamolo catalizzare in lampada. Sempre 120 secondi per lampada UV o 30 secondi in quella LED.

A Questo punto non rimane che passare il gel sigillante o fix gel per sigillare perfettamente il nostro lavoro. La parte più importante è la sigillatura delle punte per evitare che lo smalto si sbecchi e quindi per preservarne la durata. Il sigillante lo faccio stare qualche secondo in più in lampada, 180 per quella UV o 60 secondi in quella LED.

Rimozione dello smalto semipermanente

 

rimozione smalto semipermanenteLa rimozione dello smalto semipermanente per molte persone risulta la parte più difficile. Io prima di immergere nel remover le dita, procedo con una limatura della parte superficiale, mi accerto che lo strato di gel sigillante sia del tutto rimosso. Per questo uso una lima banana 180 di grana.

Dopo la limatura, procedo immergendo le dita nel remover, per il tempo di posa indicato sulla confezione , in genere varia da 10 a 15 minuti.

A questo punto per eliminare il nostro smalto semipermanente basterà aiutarsi con un bastoncino d’arancio, alzando la pellicola rimasta.

Infine rimuovo gli eventuali residui rimasti sull’unghia sempre con il solvente, ed applico l’olio per cuticole.

Se ti è piaciuto il mio post condividilo sui social 😉

Per qualsiasi informazione , o se hai altro da aggiungere a questo procedimento commenta tranquillamente l’articolo, sarò felice di leggere le tue osservazioni.

0 1260
Lo smalto semipermanente danneggia le unghie

 

Care amiche, è il momento di sfatare questo mito. Lo smalto semipermanente di per sè non danneggia le unghie , ma una rimozione fatta in maniera scorretta si !

Il problema più ricorrente è che per rimuovere lo smalto molte persone, anche per velocizzare il processo , procedono con la lima. Questo metodo di rimozione se non fatto da una persona molto esperta può portare graffi sull’unghia, quindi molta molta attenzione se volete limare lo smalto per velocizzare la rimozione.

Alcune volete un uso prolungato dello smalto semipermanente può portare un indebolimento dell’unghia, per questo se siete soggette a questo tipo di problema, tra un applicazione ed un altra far passare almeno 15 giorni ed idratare l’unghia.

Vecchi post

video

0 1256
Un bellissimo video che ci spiega in maniera chiara come realizzare il pizzo con il nostro smalto semipermanente. Certo la realizzazione non è semplice...