Applicazione e rimozione dello smalto semipermanente

 

Come si applica lo smalto semipermanente, quanto dura, come rimuoverlo e quale scegliere….. sono le domande che noi amanti dello smalto classico ci siamo poste subito !!

Il metodo di applicazione

applicazione smalto semipemanenteDiciamo che l’applicazione dello smalto semipermanente è davvero un operazione molto semplice. Gli smalti semipermanenti possono essere di 2 tipi :- Smalto sermipermanente 3 fasi- Smalto semipermanente one step .Io abitualmente uso quelli a tre fasi, sarebbero quelli che necessitano di gel base e gel sigillante. Uso questo metodo per 3 ragioni che ritengo importanti.. Se fai per lavoro l’ estetista , non puoi fare alla tua cliente una applicazione dello smalto semipermanente che consiste in stendere uno smalto e farlo catalizzare , a questo punto devi chiedere meno anche nel pagamento. Seconda ragione , che ha una durata inferiore rispetto al 3 fasi. e ultima motivazione trovo che le unghie naturali restino più indebolite dopo la rimozione. Primo passaggio obbligatorio da effettuare è disinfettare le mani della cliente con uno cleaner spray. Procedere alla preparazione dell’unghia. Dopo aver eliminato le eventuali cuticole, massaggio con un pò di olio i bordi, poi passo ad opacizzare l’unghia con un buffer e procedo all’applicazione del primer, un promotore di adesione per la base del nostro semipermanente.

A questo punto applico la base o fixgel e faccio polimerizzare in lampada UV 120 secondi, nella lampada LED invece 30 secondi.

A questo punto il passaggio preferito da tutte le appassionate di nail art , la scelta del colore o colori  da applicare alla cliente.

Chiaramente non sono nail art elaborate, per quello è consigliabile l’uso dei gel da ricostruzione più che lo smalto semipermanente, ma comunque qualcosa di simpatico lo possiamo realizzare, io in genere amo in questo periodo fare le dita di colori alternati , usando 2 colori diversi, con piccole decorazioni glitterate.

colori smalto semipermanente

Quindi applichiamo lo smalto e facciamolo catalizzare in lampada. Sempre 120 secondi per lampada UV o 30 secondi in quella LED.

A Questo punto non rimane che passare il gel sigillante o fix gel per sigillare perfettamente il nostro lavoro. La parte più importante è la sigillatura delle punte per evitare che lo smalto si sbecchi e quindi per preservarne la durata. Il sigillante lo faccio stare qualche secondo in più in lampada, 180 per quella UV o 60 secondi in quella LED.

Rimozione dello smalto semipermanente

 

rimozione smalto semipermanenteLa rimozione dello smalto semipermanente per molte persone risulta la parte più difficile. Io prima di immergere nel remover le dita, procedo con una limatura della parte superficiale, mi accerto che lo strato di gel sigillante sia del tutto rimosso. Per questo uso una lima banana 180 di grana.

Dopo la limatura, procedo immergendo le dita nel remover, per il tempo di posa indicato sulla confezione , in genere varia da 10 a 15 minuti.

A questo punto per eliminare il nostro smalto semipermanente basterà aiutarsi con un bastoncino d’arancio, alzando la pellicola rimasta.

Infine rimuovo gli eventuali residui rimasti sull’unghia sempre con il solvente, ed applico l’olio per cuticole.

Se ti è piaciuto il mio post condividilo sui social 😉

Per qualsiasi informazione , o se hai altro da aggiungere a questo procedimento commenta tranquillamente l’articolo, sarò felice di leggere le tue osservazioni.

ALTRI ARTICOLI CHE POTREBBERO INTERESSARTI

1 COMMENTO

Lascia il tuo commento